Lo stile architettonico di una Casa Passiva

Una volta effettuate le vostre ricerche, valutate le vostre opzioni, e aver deciso di realizzare la casa dei vostri sogni come Casa Passiva, vi troverete probabilmente ad affrontare la domanda:

Qual’è lo stile architettonico di una Casa Passiva?

Alcuni di voi possono aver considerato questo aspetto anche prima di affrontare la questione del comfort e delle prestazioni energetiche. Si tratta di una domanda importante, che determina l’aspetto estetico di quello che chiamerete “casa” (nella maggior parete dei casi) per il resto della vostra vita. In ogni caso, potete tirare un sospiro di sollievo: una Casa Passiva può avere ogni stile architettonico che vi piace. Le possibilità sono infinite!

O quasi. Vediamo perché.

una forma compatta

L’unica vera restrizione riguardo l’aspetto estetico, nel progetto di un edificio passivo, è il fatto che l’involucro termico deve necessariamente essere compatto, per massimizzarne l’efficienza energetica. A parità di condizioni, una casa di tre camere, su due piani, con una forma compatta, è molto più efficiente di un’abitazione analoga disposta su un piano unico. La buona notizia è che i costi sono anche molto più bassi.

Questo significa che un bravo progettista di edifici passivi, al momento di progettare l’involucro termico, cercherà di eliminare forme complesse, piante a “L” o ondulate; anche in sezione, si cercherà di eliminare i volumi riscaldati che escono dalla sagoma principale. D’altro canto, le parti dell’edificio all’esterno dell’involucro termico possono essere progettate liberamente.

Non significa che la casa debba per forza essere un “cubo”. Significa semplicemente che il vostro progettista deve utilizzare altri metodi per rendere accattivante l’insieme, con lavorando sulle facciate, sugli spazi esterni e sulle parti non riscaldate. Molto spesso, noi impieghiamo le autorimesse o le serre solari (chiuse, ma non riscaldate), per dare l’effetto di un edificio dal volume complesso. Perchè giocare con i volumi non riscaldati? Perché in un edificio passivo, l’involucro termico deve essere il più compatto possibile, con il minor numero di ponti termici geometrici (angoli esterni, spigoli ecc.).

una casa passiva per tutti i gusti

Per stimolare il vostro estro creativo, abbiamo raccolto una galleria di immagini dal database internazionale delle Case Passive. Come potete notare, gli stili architettonici sono molto diversi tra loro: qual’è il vostro preferito?

related articles:

One response to Lo stile architettonico di una Casa Passiva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: