L’iPHa annuncia la nuova versione 8 del PHPP – 2013

PHPP - Passivhaus Design SoftwarePHPP - Passivhaus Design SoftwareIl sito dell’iPHa – International Passive House Association – ha annunciato la prossima uscita della versione 8 del PHPP, il software di progettazione per Case Passive.

Dopo la versione 7 rilasciata nel 2012, questo upgrade prevede ulteriori miglioramenti per la progettazione di edifici passivi in climi caldi e umidi, ed altro ancora.

La versione 7 del PHPP (uscita nel 2012) aveva integrato diverse funzioni mirate a migliorare la progettazione di case passive in climi caldi e umidi, così come l’inserimento di diverse unità di ventilazione e aggregati compatti.

La versione 8, come anticipato sul sito dell’iPHa, consentirà una maggiore precisione nella progettazione di impianti di raffrescamento e deumidificazione, ma anche una maggiore integrazione degli impianti fotovoltaici e delle pompe di calore.

La ricerca del Passivhaus Institut sembra dimostrare la volontà di approfondire problematiche progettuali non più esclusivamente legate a climi continentali, e di guardare a situazioni – il clima caldo umido – tipiche del clima mediterraneo. Dal punto di vista tecnico, rimane un problema di fondo: il PHPP non è un programma di simulazione dinamica multizona, quindi non è in grado di stimare le condizioni di comfort delle singole stanze di una casa. Questo problema può essere risolto con una progettazione attenta, che non guardi solamente il bilancio energetico, ma che si preoccupi del funzionamento bioclimatico dell’edificio.

Rispetto alla precedente versione 7, il PHPP 8 sembra portare pochi cambiamenti veramente significativi. Possiamo solo sperare che il PHI non intenda iniziare una politica commerciale di aggiornamento annuale del software, come avviene per altri programmi professionali.

Vedremo un PHPP 9 nel 2014?

One response to L’iPHa annuncia la nuova versione 8 del PHPP – 2013

  1. Francesco Nesi

    ciao Enrico,

    non l’ho ancora visto e so quanto voi per adesso.. immagino che sarà disponibile in italiano dopo l’estate..
    Quello che ci tengo a sottolineare è che i) il PHPP nasce proprio per evitare di dover fare una simulazione dinamica, garantendo i requisiti di comfort attesi, ii) secondo me, dal momento che nel mondo sempre più persone si affacciano alla Passivhaus, diventa naturale integrare funzionalità e caratteristiche sempre più adeguate per adattarsi ai singoli climi.. tutto questo senza entrare nel merito della politica commerciale, a cui do il giusto peso.

    Franz

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: